lunedì, Gennaio 30, 2023
spot_img

Aisha Foundation: a Napoli nasce un nuovo ente benefico

Nasce Aisha Foundation, un nuovo ente benefico per aiutare i bambini di tutto il mondo. La presentazione si è tenuta a Napoli lo scorso 16 dicembre.

Aisha Foundation: a Napoli nasce un nuovo ente benefico

Si è tenuta, nella splendida Basilica dello Spirito Santo in via Toledo a Napoli, venerdì 16 dicembre una presentazione fuori dagli schemi. E’ nata Aisha Foundation, per donare a chi non ha e, contemporaneamente, arricchire il proprio bagaglio interiore.
Curatrice dell’evento Barbara Merlcarne, direttore artistico e presentatrice della serata Deborah di Bernardo.

“Nei miei viaggi in Africa – racconta il presidente medico chirurgo e odontoiatra Giulio Carotenuto – ho visto bambini dormire in case con tetti di foglie, fare i bisogni in fosse scavate nel terreno, legarsi ferite con buste di plastica sporche.”

“Voglio essere lì, dove per primi loro hanno bisogno – continua -. Voglio adoperarmi, con l’aiuto di chi mi sostiene, a costruire case, asili, presidi medici a che vivano una condizione umana. Aisha Foundation è una organizzazione di volontariato nata per realizzare un sogno. Vogliamo portare l’assistenza sanitaria in luoghi del mondo remoti, alle persone fragili e agli

indigenti.”

Carotenuto: “Voglio essere lì dove c’è bisogno”

L’organizzazione porta nel suo nome, il nome della prima bambina, Aisha, curata dal dott. Carotenuto in Tanzania, a Zanzibar.

Molti artisti hanno generosamente contribuito con il loro talento regalando momenti di intrattenimento attraverso le loro esibizioni.

Tra questi Ciro Raciti, interprete della storica figura di Pulcinella accompagnato dal vivo alla chitarra da Angelo Magliacano ed ancora Monica Sarnelli ed Enzo Gragnaniello.

Non sono mancati momenti istituzionali, tra questi il Console della Repubblica del Benin a Napoli, Giuseppe Gambardella, che ha ricordato alcuni viaggi organizzati insieme.
Tutti gli ospiti sono stati omaggiati con un ricordo del tempo dedicato ad Aisha Foundation attraverso dei cadeaux opere di Paola Capriotti, Marco Ferrara, Barbara Melcarne e Francesca Rusciano.

Le opere pittoriche di Luigi Calì e Francesca Strino e quelle fotografiche di Bruno Ciniglia e Lanfranco Scaramuzzino hanno impreziosito la quinta scenica.
Bellissime le performances del corpo di ballo della scuola Other Dance guidata dal coreografo Antonio Iavarone mentre le note suonate al pianoforte da un giovane prodigio, Gabriele Poerio, hanno fatto da sottofondo alla serata.

Il dare aiuta certamente chi lo riceve ma arricchisce molto di più chi dona e come dice il dottore Giulio Carotenuto presidente dell’associazione: “Ovunque ci sia bisogno, io vado”.

Leggi anche:

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
0FollowersFollow
11FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles