sabato, Febbraio 4, 2023
spot_img

Barbara Melcarne: una vita dedicata agli altri

Barbara Melcarne, artista poliedrica, ha rilasciato in esclusiva per CentroSud24 un’emozionante intervista. Melcarne ha raccontato la sua passione per il progetto di Aisha Foundation.

La dott.ssa Barbara Melcarne ha una storia fatta di arte e passione. Lo dice lei stessa presentandosi: “Sono un’amante della vita e dell’amore sotto tutte le sue forme – spiega -. Sono un’artista e una curatrice di Eventi. Sono di animo sensibile e mi emozionano i tramonti ed i cori dei bambini. Sono e resterò un’inguaribile romantica. Con questa premessa è più semplice capire perché ho preso a cuore il progetto Aisha Foundation.”

Barbara Melcarne, una vita dedicata agli altri ed il sostegno ad Aisha Foundation: “Sostengo il Dr. Carotenuto”

“Il Dr. Giulio Carotenuto? L’ho conosciuto proprio nel suo mondo: in un centro dentistico. Ero li per mio fratello che necessitava un intervento chirurgico che, ahime, tardava ad arrivare. Proprio in quell’occasione un angelo dai capelli neri e mascherina azzurra ha pronunciato la frase che tutti vorremmo ascoltare in questi casi ‘come posso aiutare?’. Lo ha fatto, ci ha aiutati. Non aggiungo altro.”

“Giulio è una rarità – dice parlando del dottore e fondatore di Aisha Foundation-, è una di quelle opere d’arte che la natura crea e poi getta lo stampino. Magari ce ne fossero tanti come lui nel mondo. Ha un cuore enorme e gli occhi che brillano di una luce tutta loro. Ha speranze ed energia, ha tante aspirazioni e sogni, come giusto che sia, ma soprattutto non si ferma mai! Lui c’è sempre”.

Tra i tanti aneddoti spiccano le ragioni. Quelle che hanno portato Barbara Melcarne ad aiutare il Dr Giulio Carotenuto nella sua opera.
“Lavoro da anni in un nota azienda di telecomunicazioni – dice – e tra care, marketing, fidelity e comunication ci vivo. Un progetto come quello di Giulio meritava tutte le attenzioni possibili. Per questo è stato davvero molto semplice per me decidere di
affiancarlo condividendo con lui ogni passo e portare il progetto sulla strada migliore.”

Aisha Foundation, Melcarne: “Incantata dall’umanità di Giulio Carotenuto”

“Quando mi ha raccontato delle missioni, dei viaggi, della guerra a due passi, di quello che ha visto e fatto io ho sentito un crampo allo stomaco – confessa Melcarne -. Non ti nascondo quanti pensieri e immagini mi son passati nella mente, ho trattenuto le lacrime durante la sua prima intervista.”

Tra le tante spiegazioni c’è anche la missione di Aisha Foundation: “Aisha Foundation è un’associazione di volontariato ed è stata costituita a Luglio 2022. Aisha deve realizzare un sogno: quello di portare assistenza sanitaria in luoghi del mondo remoti, alle persone fragili e agli indigenti.”

Barbara Melcarne
La piccola Aisha, la prima paziente operata dal Dr. Carotenuto a Zanzibar.

“A chi si ispira? L’associazione porta il nome di una bambina di appena 3 anni, la prima bambina che il Dr. Carotenuto ha operato e curato in Tanzania, a Zanzibar. La piccola Aisha era affetta da perle di Epstein e noduli di Bohn, cisti di cheratina disseminate per l’intero cavo orale. Aveva difficoltà a mangiare e questo le causava anoressia. Proviamo quindi ad immaginare la disperazione della madre che piangendo la pose tra le braccia di Giulio – racconta Melcarne -. Anche io sono mamma e se ci penso adesso provo lo stesso crampo allo stomaco. La piccola, grazie all’intervento del Dr. Carotenuto, coadiuvato da un gruppo di medici locali, è guarita. Ha ripreso a mangiare e le è tornato il sorriso, quel sorriso che ha dato l’energia per far partire il tutto!

Aisha Foundation e Barbara Melcarne: il suo ruolo all’interno dell’associazione e la struttura

“Il Dr. Carotenuto è il presidente – spiega Melcarne parlando dell’associazione – e, come tutte le associazioni, segue un ordine ben preciso e ognuno fa la sua parte. Io ho in particolare una delega come organizzatrice di eventi e promozioni a favore di Aisha. Ad oggi contiamo circa 20 soci. Ci tengo a sottolineare questo aspetto, semplice: la nostra forza è la trasparenza.

Noi non abbiamo fondi da terze parti se non quelli provenienti da donazioni spontanee. Ci facciamo, quindi, carico personalmente delle spese di organizzazione e stampa, delle trasferte, dei viaggi. Chiunque ci aiuta professionalmente o artisticamente lo fa a suo carico e ogni euro raccolto è destinato ad una missione. La prossima a marzo sarà in Benin. Se avete voglia di partire e toccare con mano basta fare la valigia e unirvi alla missione!”

Il volontariato e come aiutare Aisha Foundation

L’importanza di fare volontariato si evince più dagli occhi di Barbara Melcarne, dalle espressioni e dalla passione. Tanto che a questa domanda l’unica risposta possibile è un “assolutamente si e non basta mai. Basta metterci il cuore e dove c’è quello allora arriva spontaneo il tempo, lo spazio e la voglia di fare. Per la prossima missione siamo alla ricerca disperata di un medico chirurgo odontoiatra, è davvero importante perché permetterà di completare l’equipe sanitaria. Approfitto di questa stupenda possibilità che mi stai dando faccio proprio un appello ufficiale e non esitate a contattarci su qualsiasi canale che sia la mail aisha.odv@gmail.com o facebook o instagram o anche attraverso il nostro sito www.aishafoundation.com.”

“Il futuro? Una domandona questa! Il futuro è ricco di progetti, continuerò ad affiancare Giulio in tutte le iniziative che possano portare ad un accrescimento di Aisha. L’Arte farà da giusto collante a tutto questo e sarà il motore che porterà avanti gli eventi”

Per poter aiutare l’associazione si trovano tutte le informazioni sul sito. L’iban dell’associazione è: IT33X0306909606100000190068, Intesa San Paolo.

Leggi anche:

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
0FollowersFollow
11FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles