domenica, Maggio 28, 2023
spot_img

Incidenti stradali: stragi del fine settimana

Drammatico il bilancio degli incidenti stradali nei fine settimana di questi primi mesi del 2023. Cresce il numero di vittime della strada, soprattutto il sabato sera.

Stragi del fine settimana

Gli incidenti stradali sono la principale causa di morte nei primi mesi del 2023. A registrarlo è l’Osservatorio ASAPS che nel secondo fine settimana di marzo ha registrato 24 decessi, di questi, preoccupa il numero dei motociclisti deceduti, ben 9. La vittima più giovane è un ragazzo di 16 anni.

Il numero più alto di incidenti avviene durante la notte del sabato, arco temporale in cui avvengono maggiormente le cosiddette “stragi del sabato sera”, in cui i giovani si dedicano allo svago e al divertimento. Sono sempre più diffuse, infatti, le notizie in prima pagina di giovani vite stroncate a causa di un incidente mortale. Anche chi sopravvive ad un incidente stradale, può riportare spesso conseguenze tragiche che gli cambieranno drasticamente la vita. Conseguenze irreparabili come deficit motori gravi, ad esempio, la costrizione alla sedia a rotelle e dunque il cambiamento drastico e drammatico della propria quotidianità. 

Le statistiche degli incidenti stradali

Dai dati  Istat, la maggior parte delle vittime hanno un età compresa tra i 15 e i 24 anni. Mentre ogni anno all’incirca 6.500 incidenti sono causati sotto effetto di alcol e droghe. Dalla rivelazione statistica degli incidenti stradali effettuata da Istat e Aci, vengono registrati all’incirca 175.000 incidenti nel corso di un anno di cui si contano circa 3.000 vittime e 240.000 feriti. 

L’Osservatorio pedoni ASAPS

Dalle statistiche date da ASAPS a preoccupare è anche un altro dato, quello dei pedoni deceduti sulle strade. Da inizio anno, in Italia, sono 104 i pedoni morti sulle strade italiane registrando un decesso ogni 17 ore. Le vittime sono soprattutto anziani. Il numero più alto di pedoni deceduti è stato rilevato nel Lazio con 24 decessi, quasi un quarto del totale delle vittime. 

Le principali cause degli incidenti stradali

Le principali cause di un incidente stradale con conseguenze gravi o mortali , date anche da uno studio da Aci e ISTAT , sono maggiormente legate a comportamenti scorretti da parte del conducente tra cui eccesso di velocità, l’utilizzo dello smartphone durante la guida, l’assunzione di alcol e droghe. Gli incidenti avvengono principalmente tra le quattro e le cinque del mattino e durante i fine settimana. Sulle strade extraurbane infatti ,si concentra il maggior numero di vittime dato che si viaggia a velocità più elevate aumentando il rischio di mortalità. Mentre il maggior numero di  incidenti si registra maggiormente sulle strade urbane. 

Cosa fare per evitare un sinistro stradale

Per evitare un sinistro, innanzitutto bisogna assumere atteggiamenti responsabili e avere prudenza alla guida. Inoltre è importante mantenere la distanza di sicurezza con i veicoli ,rispettare i limiti di velocità ed evitare distrazioni. Non bisogna affatto prendere con leggerezza queste regole che potrebbero salvare la vita. D’altra parte, non sempre è possibile evitare che gli incidenti stradali avvengano come gli incidenti causati da colpi di sonno, sbandamenti per condizioni meteo avverse o da guasti meccanici. Molti ad oggi, sono i lavoratori vittime dell’autostrade, specialmente i conducenti di tir e camion o i conducenti di pullman. 

Gli spot pubblicitari per sensibilizzare i cittadini alla prudenza alla guida

Oltre il 90 % degli incidenti potrebbe essere evitato. Ciò viene affermato dallo spot  pubblicitario “non farlo” lanciato sulla Rai in onda da dicembre 2022 anche in collaborazione con il Ministero dell’Interno. Il Governo sta cercando attraverso tali iniziative di sensibilizzare i cittadini sul tema della sicurezza stradale e sull’invito alla prudenza.

Inoltre per prevenire gli incidenti stradali si stanno promuovendo attività di educazione stradale specialmente per le nuove generazioni che hanno poca esperienza alla guida e che sono tra i primi ad assumere atteggiamenti non prudenti al volante. Far comprendere l’importanza che ha anche evitare un semplice gesto che può però cambiare gli avvenimenti se non il proprio destino. Come quello di utilizzare il cellulare durante la guida. Quest’ultima infatti è causa di moltissimi sinistri stradali in Italia durante l’arco di un anno. Le misure adottate fino ad oggi dal Governo non sembrano apportare miglioramenti alle statistiche, da qui, il progetto del Governo di attuare norme più rigide.

Leggi anche:

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
0FollowersFollow
21FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles